mercoledì 28 novembre 2007

Falce e martello? Anche no

E se la falce e martello portasse sfiga? In Italia l'ha indossata un partito che per quanto abbia contribuito a far progredire la storia, aveva preclusa quasi costituzionalmente la possibilità di governare direttamente. Dove s'è trasformata in simbolo di stato, meglio tacere. Ma la sua caratteristica più autentica è l'incapacità a raggiungere lo scopo. Prendi lo scudo crociato: doveva difendere cristianamente lo status quo dalla marea orientale e c'è riuscito. Non parliamo poi del nome. Democrazia cristiana: cos'è stata l'Italia?, cos'è tuttora?, se non una democrazia cristiana. Sì, ok, più cattolica che cristiana. Ma tant'è. Missione compiuta. Invece gli altri lì, sotto la bandiera, in una eterna alba ad aspettare il sole dell'avvenire. Anche quando i figli, le figlie, le mogli hanno cominciato a urlargli che c'erano anche altri soli da cercare. E dove giorno s'è fatto, è stato nero. Come fai a trascorrere giorni impelagato in una discussione sul se e come fare a meno di quel simbolo per una forza politica che va a nascere oggi? E poi critichi gli altri diagnosticandogli di essere malati di leaderismo? Ma guardati tu, piuttosto, che trasformi in feticcio uno straccio con due utensili appiccicati sopra. Che fare, qui e ora. Da questo dovresti farti prendere. O pensi forse di conquistare il palazzo d'Inverno, nazionalizzare i mezzi di produzione e avviare un piano quinquennale?

1 commento:

MadaM ha detto...

queste sono cose che penso e ho introiettato da molto tempo.
sarà che di quei simboli non me n'è fregato mai niente e il comunismo io l'ho vissuto sui libri più che sulle icone e sono stato svelto a tirarmene fuori prima ancora che crollasse tutto l'ambaradam.
la grande lezione oggi è che la rappresentanza politica non rappresenta veramente più nessuno e solo un idiota può non dichiararsi fuori dall'arco costituzionale.
credo comunque di professare una sorta di comunismo anarchico che mi mette comunque all'angolo di qualsiasi società.
non c'è spazio, Wizzo.